ShinyStat - Statistiche Web
  Venerd́ 15 Dicembre 2017 12:08
Articoli

La relazione tra fumo e asma

La prevalenza dell’asma in età pediatrica è in aumento in tutto il mondo


Articolo pubblicato il 07.06.2012 in  AREA GENITORI DISASSUEFAZIONE DAL FUMO

 La prevalenza dell’asma in età pediatrica è in aumento in tutto il mondo (The Merck Childhood Asthma Network, Inc., 2010); spesso sottodiagnosticata (de Marco, Cerveri, Bugiani, Ferrari, e Verato, 1998). Tutto ciò si verifica nonostante un avanzamento globale delle conoscenze, delle metoldologie, delle terapie, nella gestione clinica, con il sostegno educativo a questa popolazione (Guarnaccia et al., 2007). Quello che sta emergendo è che il percorso clinico ed educativo rappresenta la componente necessaria e fondamentale per la cura dei i bambini con asma e altre malattie croniche.

 

La relazione tra fumo e asma è stata dimostrata a più livelli (Gomez, Vollmer, Caceres, Jossen e Baena-Cagnani, 2009). Una ricerca più recente ha inoltre dimostrato una relazione tra la diagnosi di asma, nei bambini di età scolare, con obesità e carenza di esercizio fisico (Corbo et al 2008.,). I bambini con asma sono inoltre esposti ad altre grandi sfide sociali, tra le quali, il bullismo scolastico (Blackman e Gurka, 2007).
 

Dal 1999, con il progetto “Io e l’Asma” e oggi con il Laboratorio Clinico Pedagogico e Ricerca Biomedica, Spedali Civili, Brescia, è attivo l’ambulatorio di Broncopneumologia/Centro Io e l’Asma che opera per lo sviluppo di un ambiente clinico globale al servizio dei bambini del territorio e non di Brescia (Guarnaccia et al., 2007). Anche il sistema sanitario Europeo è impegnato a diffondere un modello di cura per le malattie croniche definito Chronic Care Model CCM. Mangione ha dimostrato che la cura dell’asma pediatrica con l’integrazione del CCM ha portato a risultati positivi (Mangione-Smith et al., 2005).
 
Il Centro per la Promozione della Salute e la Prevenzione delle Malattie, presso il Windber Research Institute, Pennsylvania, USA, opera a livello Nazionale ed Internazionale, sotto la direzione del dr M. Masiello. Fonda il suo operato sulle evidenze scientifiche, attua il monitoraggio e la valutazione dei programmi di promozione della salute prevalentemente in comunità scolastiche. Il Centro nell’ultimo periodo di ricerca è stato molto attivo nell’affrontare e migliorare le sfide di salute pubblica: obesità infantile e bullismo scolastico.
La collaborazione del Laboratorio CPeRB con il Centro Windber, è iniziata 2 anni fa; ha permesso di ampliare il database di “Io e l’Asma”con gli indicatori di promozione della salute per pianificare e sviluppare un progetto che consentirà di offrire non solo la cura e il controllo della malattia asma ma di promuovere la salute dei bambini, delle famiglie, della comunità bresciana e della Regione Lombardia.

Segnala a delicious Segnala a digg Segnala a diggita Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a oknotizie Segnala a technorati Segnala a twitter Segnala a wikio Segnala a ziczac Segnala a blinklist Segnala a furl Segnala a My Yahoo Web Segnala a Microsoft Life Segnala a reddit

© Laboratorio Clinico Pedagogico e Ricerca Biomedica 2017
Via del Medolo, - 25123 Brescia, Tel. 0303849283 Fax. 0303849284 laboratorioclinicopedagogico@.hotmail.com
web credits graficaeformazione.it